CHI SIAMO | INDIRIZZO | SCRIVICI | SEGUICI SU social facebook box blue 24social twitter box blue 24google  smallvimeo-logoFlickr-Logo

«Gli svizzeri di fronte alla politica di chiusura delle frontiere. La protesta civile delle ragazze di Rorschach»

Hot
Comitato Atis  
2374   0   4   0   0   0
«Gli svizzeri di fronte alla politica di chiusura delle frontiere. La protesta civile delle ragazze di Rorschach»

Conferenze organizzate

Data della conferenza
Gennaio 27, 2015
Luogo della conferenza
Liceo Cantonale di Lugano 1 e Scuole Media di Bedigliora, Camignolo e Morbio Inferiore

Nell'ambito della Giornata della memoria 2015, la storica Silvana Calvo introduce il tema della politica di accoglienza della Svizzera durante la seconda guerra mondiale a partire dalla lettera scritta dalle studentesse di Rorschach al Consiglio federale nel 1942.

 

Nel 2015, in collaborazione con il Liceo Cantonale di Lugano 1 e le Scuole medie di Camignolo, Bedigliora e Morbio Inferiore, l'atis ha voluto contribuire alle riflessioni nell'ambito della Giornata della Memoria con un’attività sul tema «Varcare la frontiera: profughi, ebrei, politiche d’asilo in Svizzera durante la Seconda guerra mondiale».

Durante le attività si è svolta la seguente conferenza:

Silvana Calvo

Gli svizzeri di fronte alla politica di chiusura delle frontiere.
La protesta civile delle ragazze di Rorschach

 

Silvana Calvo - Ha lavorato come logopedista nella scuola pubblica. Negli anni '90 si è impegnata nel "Movimento Contro il Razzismo e la Xenofobia" che ha diretto dal 1998 al 2003. La sua riflessione si è incentrata sul periodo dal 1933 al 1945, sul nazismo, il razzismo, l’antisemitismo e la politica d’asilo della Svizzera in quegli anni. Ha pubblicato "1938 Anno infame. Antisemitismo e profughi nella stampa ticinese" (2005), e "A un passo dalla salvezza. La politica svizzera di respingimento degli ebrei durante le persecuzioni 1933-1945" (2010).

 

 

Powered by JReviews

Atis - Informazioni generali

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

§§

Abbiamo 64 visitatori e nessun utente online