CHI SIAMO | INDIRIZZO | SCRIVICI | SEGUICI SU social facebook box blue 24social twitter box blue 24google  smallvimeo-logoFlickr-Logo

«Vita da Strega». I processi per stregoneria nei baliaggi italiani degli Svizzeri

Hot
Comitato Atis  
10709   0   1   0   0   1
«Vita da Strega». I processi per stregoneria nei baliaggi italiani degli Svizzeri

La persecuzione della stregoneria è stato un fenomeno storico profondamente ancorato nelle realtà rurali, che nel Ticino dell’epoca moderna (XIV-XVII ss.) è sfociato su centinaia di processi a carico di donne e uomini.

Sul fenomeno, l'atis presenta un dossier composto da diversi elementi, un'esposizione, alcuni spunti di riflessione, delle fonti e del materiale didattico.

 

«Valicato il Monte Ceneri, si incontra un praticello di erba verdeggiante in mezzo al quale si innalza un castagno di triste fama. È noto infatti che là in certe notti ( ... ) si radunano donne malefiche assieme allo spirito maligno, per tenervi balli fra molti giochi e divertimenti lascivi; noto per comune certezza e specialmente per testimonianza concorde di alcuni del luogo di aver visto simili giochi e udito voci e canti grossolani. Quell'albero è inciso dai passanti con coltelli e spade, ornato tutto attorno da molte croci, incise certamente per spaventare simili convegni e scongiurarli. Ma come è vantato da quegli indemoniati, molti di essi portano al collo croci di cuoio; legno, argento, e anche oro; e ciò nonostante i demoni non ne sono spaventati, né abbandonano i corpi degli ossessi; e poco è da credere che da quegli intagli nell'albero a forma di croce riesca ad esser difeso il luogo e che siano del tutto scongiurati quei fantasmi e funesti raduni»
Visista pastorale del vescovo Lazzaro Carafino, 9 ottobre 1643

 

La Svizzera italiana ha conosciuto con particolare intensità la caccia alle streghe e agli stregoni che ha attraversato, con fasi alterne, l'Europa medievale e moderna. I dati a disposizione, benché incompleti, permettono di definire con accettabile approssimazione tempi e luoghi del fenomeno, quantitativamente rilevante soprattutto nell'arco alpino, in particolare nelle Tre Valli ambrosiane e nelle valli italofone dei Grigioni. il fenomeno è fortemente presente nel corso di tutto il Seicento, ma le punte variano da regione a regione senza che si riesca a dare un senso a questa irregolarità.

C'è però un dato di fatto: terra di confine tra mondo cattolico e protestante, terra alpina discosta dalle grandi città, terra di passaggio delle carovane mercantili e di gruppi di pellegrini, la Svizzera italiana d'Ancien Régime conosce una recrudescenza del fenomeno in tutto il suo territorio.

Per illustrare il fenomeno l'atis presenta un dossier dedicato alla stregoneria e alla caccia alle streghe nei baliaggi comuni degli Svizzeri.

Powered by JReviews

Atis - Informazioni generali

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

§§

Abbiamo 256 visitatori e nessun utente online