CHI SIAMO | INDIRIZZO | SCRIVICI | SEGUICI SU social facebook box blue 24social twitter box blue 24google  smallvimeo-logoFlickr-Logo

La costruzione della memoria nell’Italia repubblicana

Hot
Comitato Atis  
4505   0   1   0   0   0
La costruzione della memoria nell’Italia repubblicana

Documenti multimediali

Periodo della testimonianza:
Genere del video/audio:
Testimone/i:
Nicola Tranfaglia, Luca Baldissara
Data dell'intervista:
2 novembre 2005

In occasione dell'esposizione all'Archivio di Stato di Bellinzona dal titolo "L'Histoire c'est moi", l'associazione ticinese insegnanti di storia, con il contributo dell'Alta Scuola Pedagogica di Locarno, ha organizzato una serata pubblica sul tema: "La costruzione della memoria nell’Italia repubblicana".

Quale segno profondo hanno lasciato il fascismo e la seconda guerra mondiale nella memoria storica dell’Italia contemporanea? A sessant’anni dalla Liberazione, in un momento storico in cui i protagonisti di quel periodo stanno scomparendo, quale peso politico e sociale ha ancora la memoria? Gli storici Nicola Tranfaglia e Luca Baldissara affrontano il tema della costruzione della memoria nell’Italia repubblicana dalle sue origini a oggi.

Nicola Tranfaglia, ordinario di Storia contemporanea all’Università di Torino, di cui è stato a lungo Presidente della facoltà di Lettere, é tra i più rappresentativi storici italiani. Editorialista dell’Unità, collaboratore del settimanale L’Espresso, condirettore della rivista Studi Storici e membro del comitato scientifico della Fondazione Nazionale Antonio Gramsci. Ha pubblicato, tra l’altro: Dallo Stato liberale al regime fascista (1973), Labirinto italiano (1989), La prima guerra mondiale e il fascismo (1995), Un passato scomodo. Fascismo e postfascismo (1996), L’Italia repubblicana e l’eredità del fascismo (2001), Come nasce la Repubblica. La mafia, il Vaticano e il neofascismo nei documenti americani e italiani 1943-1947 (2004).

Luca Baldissara, laureato in Storia contemporanea presso l’Università di Bologna, ha conseguito il dottorato di ricerca all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Ricercatore e docente di Storia contemporanea all’Università di Pisa, è tra i fondatori della rivista Novecento. Rassegna di storia contemporanea; è inoltre redattore di Le carte e la storia e Il mestiere di storico (Annali della Sissco). Tra le sue pubblicazioni dedicate alla seconda guerra mondiale si segnala l’importante Atlante storico della Resistenza italiana (2000).

 

 L'Histoire c'est moi La Conferenza organizzata dall'Atis si inserisce in una serie di iniziative organizzate in occasione dell'Esposizione "L'Histoire c'est moi".
Peravere maggiori informazioni sull'esposizione, le conferenze, i film organizzati premi i collegamenti corrispondenti.
Puoi anche scaricare un dossier didattico qui.
Powered by JReviews

Atis - Informazioni generali

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

§§

Abbiamo 100 visitatori e nessun utente online