CHI SIAMO | INDIRIZZO | SCRIVICI | SEGUICI SU social facebook box blue 24social twitter box blue 24google  smallvimeo-logoFlickr-Logo

ATTIVITÀ SCUOLE MEDIE : «Metz Yeghérn - Il genocidio armeno».

Hot
  
2522   0   1   0   0   0
ATTIVITÀ SCUOLE MEDIE : «Metz Yeghérn - Il genocidio armeno».

Da Martedì 26 gennaio 2016 a venerdì 29 gennaio 2016, nell'ambito delle attività della giornata della memoria, l'Associazione ticinese degli insegnanti di storia ha organizzato attività alle Scuole medie di Bellinzona 1, alla  Scuola media di Barbengo e alla Scuola media di Chiasso dedicate al tema tema «Metz Yeghérn, il “Grande Male”. Il genocidio armeno»

Nel corso delle attività interverranno

  • Rosario Talarico (o Maurizio Binaghi), storico
  • Ludwig Naroyan, portavoce della Comunità armena del Ticino

Gli interventi saranno accompagnati da brani musicali armeni eseguiti da:

  • Maurizio Redegoso Kharitian, viola
  • Aram Ipekdjian, duduk

Biografie dei relatori:

Ludwig Naroyan (1966), nato a Sasun, nell’Armenia storica è architetto, insegnante di storia dell’arte e disegno, curatore di mostre d’arte, conferenziere in vari ambiti culturali nonché divulgatore della storia e della cultura dell’Armenia. A causa delle persecuzioni la sua famiglia si trasferisce prima a Costantinopoli nel 1966 ed inseguito a Lugano nel 1976. Frequenta il prestigioso collegio armeno “Karagözyan” a Sisli (Istanbul) ed in seguito, dopo il trasferimento a Lugano, le scuole locali. Attualmente è il titolare di uno studio di architettura con sede a Mendrisio ed è il portavoce della comunità armena del Ticino.

 

 
Powered by JReviews

Atis - Informazioni generali

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

§§

Abbiamo 87 visitatori e nessun utente online