CHI SIAMO | INDIRIZZO | SCRIVICI | SEGUICI SU social facebook box blue 24social twitter box blue 24google  smallvimeo-logoFlickr-Logo

Laboratorio didattico

Il laboratorio didattico

Hot
Comitato Atis  
9171   0   1   0   0   0
Il laboratorio didattico
Nell’elaborazione di un progetto, oltre alla scelta delle persistenze generali e delle conoscenze da insegnare, resta essenziale la scelta dei metodi con cui si vogliono raggiungere gli obiettivi previsti. In linea di principio, all’interno di una progettazione, è d’uopo proporre un metodo d’insegnamento variato, diversificando gli approcci e le fonti utilizzate.
 
Si rivela una fonte importante di lavoro anche il laboratorio di storia, che sta conoscendo negli ultimi anni un successo didattico importante. 
Il valore principale del laboratorio di storia è quella di spingere gli studenti ad attivare le conoscenze acquisite attraverso l’utilizzo di competenze pratiche quali la lettura, la selezione dei contenuti e la realizzazione di testi espositivi complessi. In poche parole, come scrive Ivo Mattozzi, il laboratorio «serve per creare le condizioni affinché siano gli stessi studenti a praticare, sia pure in condizioni ‘protette’, le operazioni storiografiche».
 
Il laboratorio di storia, soprattutto nelle sue forme più semplici, si dimostra un metodo molto utile per permettere all’allievo di riflettere sul lavoro fatto nel singolo modulo. Esso rappresenta un momento privilegiato in cui lo studente affronta e riflette sulla continuità storica di quelle tematiche e persistenze che rappresentano la spina dorsale della programmazione scelta. 
 
Il laboratorio, dunque, oltre che fornire gli strumenti per praticare le prime basilari operazioni storiografiche, permette quella costruzione di conoscenze primarie necessarie per dare allo studio della storia quel valore formativo che è una delle finalità generali dell’insegnamento della disciplina. Posto direttamente di fronte alla fonte primaria o secondaria, che esprime la mentalità di un’epoca, l’allievo è naturalmente chiamato a confrontandola con la propria mentalità, mettendo dunque in atto quella trasposizione “passato – presente” necessaria per rendere, come scriveva Benedetto Croce, ogni storia una storia contemporanea. Sono convinto che il laboratorio di storia permette questo passaggio dal passato al presente vissuto dello studente. Per questa ragione, soprattutto nei moduli più importanti, ho ritenuto utile inserire un’unità didattica dedicata al lavoro di laboratorio.
Powered by JReviews

Atis - Informazioni generali

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

§§

Abbiamo 89 visitatori e nessun utente online