fbpx

CHI SIAMO | INDIRIZZO | SCRIVICI | SEGUICI SU social facebook box blue 24social twitter box blue 24google  smallvimeo-logoFlickr-Logo

"Terra e Libertà" di K. Loach

Hot
CA
"Terra e Libertà" di K. Loach

Rassegna dei Film

Titolo del film
TERRA E LIBERTA'
Anno di produzione
1995
Origine
105'
Durata film
Gran Bretagna
Regia
Ken Loach
sceneggiatura
Jim Allen
Personaggi
* Ian Hart, David Carr
* Rosana Pastor, Blanca
* Iciar Bollain, Maite

Temi Trattati:

  • La nascita di un antifascismo militante su scala europea e mondiale: trentamila volontari accorrono in Spagna da ogni Paese;
  • la costituzione di milizie internazionali: il superamento di una visione ridotta a guerra civile nazionale in nome della lotta internazionale contro il generale Franco e i fascismi europei;
  • la crisi dell’esercito tradizionale nell’esperienza del POUM e le conseguenze sul piano militare. La militanza nel POUM quale esempio di socialismo applicato: gli ufficiali sono eletti dai soldati, soldati e generali ricevono lo stesso soldo e mangiano lo stesso cibo;
  • la lotta contro il franchismo intesa, in seno al POUM, non solo come lotta per la difesa della Repubblica contro il generale Franco, ma quale lotta alla borghesia capitalista e alla classe agraria, quale guerra rivoluzionaria;
  • il ruolo della Chiesa nella difesa dei privilegi di origine feudale della classe agraria, esemplificato nella figura del prete delatore che spara dal campanile della chiesa e nell’accanimento dei contadini sulle immagini e sui dipinti religiosi;
  • la collettivizzazione delle terre di un villaggio, momento culminante del film, in cui contadini e intellettuali si confrontano sulla questione;
  • la riorganizzazione dell’esercito repubblicano sotto la guida dei comunisti e la messa al bando delle formazioni di ispirazione anarchica;
  • il conflitto sanguinoso tra comunisti di osservanza staliniana da una parte, e comunisti trotzkisti del POUM e militanti del movimento sindacale anarchico dall’altra.
  • gli scontri a Barcellona fra militanti del POUM e l’esercito guidato dai comunisti, mentre prosegue l’avanzata del generale Franco, e la consapevolezza di aver perso, nella lacerazione del fronte repubblicano, qualsiasi possibilità di vittoria del fronte antifascista;
  • la riappropriazione della memoria quale cardine fondamentale attorno al quale ricostruire una identità storica e politica oggi.

Trama:

Terra e libertà non è, in senso stretto, un film sulla guerra civile spagnola. Si ispira piuttosto al réportage dei sei mesi, dal gennaio al giugno 1937, trascorsi da George Orwell sul fronte aragonese a combattere fra le fila del POUM, il Partido Obrero de Unificatión Marxista, formazione d’ispirazione comunista rivoluzionaria. Sceso nella capitale catalana con l’intenzione di arruolarsi nelle Brigate Internazionali, Orwell si era trovato direttamente coinvolto nelle tragiche giornate di Barcellona del maggio 1937 culminate nello scontro fratricida fra comunisti da una parte, e trotzkisti e anarchici dall’altra, mentre, alle spalle, l’esercito franchista proseguiva la sua avanzata. Omaggio alla Catalogna, il resoconto della esperienza della guerra civile di Spagna è stato scritto con l’intenzione di smascherare una bugia, quella della propaganda comunista filosovietica che all’estero presentava i trotzkisti e gli anarchici come semplici spie di Franco. Osteggiato dalla stampa britannica di sinistra, il libro, dato alle stampe nel 1938, fu un fiasco commerciale.

Apparso nelle sale cinematografiche nel 1995, Terra e libertà ha invece riscosso un vero successo di pubblico e di critica, spiegabile nella misura in cui il film ripercorrendo la nascita sul fronte spagnolo di un antifascismo militante di matrice egualitaria e libertaria, rinviene quelle radici storiche capaci di dischiudere un nuovo orizzonte politico dopo la disfatta dei regimi comunisti.
La vicenda prende le mosse dal presente. Siamo a Liverpool, dove, nel 1994, sull’ambulanza che lo conduce all’ospedale, muore l’anziano operaio David Carr. Passato e presente sono tessuti sul filo della costruzione della memoria della nipote Kim che, in una vecchia valigia, scopre alcune lettere, ritagli di giornali, fotografie e un fazzoletto rosso che racchiude una manciata di terra. Sono queste tessere custodite nella valigia a costituire lo spunto narrativo per la ricostruzione delle vicende della guerra civile spagnola, restituite con gli occhi di George Orwell agli occhi ignari di una giovane persona dei giorni nostri. La vicenda si chiude non a caso al presente, con il funerale di David, un presente storicamente pregnante rispetto a quello iniziale, crudo e disumano. Ora i fili della memoria sono finalmente riallacciati nel segno dell’appartenenza a una storia comune, dalla parte di chi, pur tra le fila dei vinti, prima nella guerra di Spagna, poi nella lotta del movimento sindacale dei minatori inglesi, non ha mai rinunciato alla lotta per la libertà.

Scarica i materiali didattici:

Powered by JReviews

Atis - Informazioni generali

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

§§

Abbiamo 195 visitatori e nessun utente online