fbpx

CHI SIAMO | INDIRIZZO | SCRIVICI | SEGUICI SU social facebook box blue 24social twitter box blue 24google  smallvimeo-logoFlickr-Logo

«Quando le carte parlano». Le relazioni estere della Svizzera alla luce dei documenti diplomatici

Hot
CA
«Quando le carte parlano». Le relazioni estere della Svizzera alla luce dei documenti diplomatici

Conferenze organizzate

Data della conferenza
Mag 05, 2011
Luogo della conferenza
Bellinzona, Biblioteca Cantonale
Ora della conferenza
18.30
Primo relatore
Titolo della relazione
«Un brindisi al re d'Italia». I rapporti italo-svizzeri durante il Risorgimento.
Secondo relatore
Sacha Zala
Titolo della seconda conferenza
I Documenti diplomatici svizzeri su internet: dodis.ch. Una fonte per pensare, una fonte per insegnare

In occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, l'atis presenta una conferenza che vuole unire conoscenza storica e divulgazione didattica.
In collaborazione con la biblioteca cantonale e in collaborazione con i Documenti Diplomatici svizzeri, l'atis lascia parlare le fonti, mostrando come siano degli strumenti indispensabili per illuminare un periodo e per insegnare la storia agli studenti.

Gli interventi saranno accompagnate da letture pubbliche di documenti a cura di Silvano Montanaro.

Sono intervenuti:

Maurizio Binaghi: «Un brindisi al re d'Italia». I rapporti italo-svizzeri durante il Risorgimento

Dal Congresso di Vienna alla proclamazione di Roma capitale d’Italia, le relazioni tra Svizzera e penisola italiana sono state contraddistinte da slanci eroici, simpatie politiche e preoccupazioni diplomatiche. Sottoposta alle spinte nazionaliste dei suoi nuovi vicini, la Confederazione ha dovuto trovare nuove giustificazioni e significati alla sua esistenza e alla sua politica di neutralità.

MAURIZIO BINAGHI, nato nel 1972, ha studiato storia moderna e contemporanea all'Università di Friburgo. Dopo la laurea ha svolto l'attività di assistente presso la cattedra di storia contemporanea della stessa università. Attualmente insegna storia al Liceo Cantonale di Lugano 1. I suoi studi si concentrano sui rapporti tra Svizzera e Italia nel XIX secolo e sul diritto d'asilo. Ha pubblicato il volume "Addio, Lugano bella. Gli esuli politici nella Svizzera italiana di fine Ottocento (1866-1895)” (Dadò, 2002) e, in collaborazione con Roberto Sala, “La frontiera contesa. I piani svizzeri di attacco all'Italia nel rapporto segreto del colonnello Arnold Keller (1870 -1918)” (Casagrande, 2008).

 

Sacha Zala: I Documenti diplomatici svizzeri su internet: dodis.ch. Una fonte per pensare, una fonte per insegnare

I "Documenti Diplomatici Svizzeri" (DDS) sono un progetto d'edizione di documenti chiave sulla politica estera della Svizzera. I volumi cartacei sono completati dalla banca dati online Dodis, che permette di consultare gratuitamente migliaia di documenti digitalizzati oltre ad una gran quantità di informazioni concernenti persone, organizzazioni, luoghi e referenze bibliografiche sulle relazioni internazionali della Svizzera. Dodis è particolarmente utile per l'insegnamento della storia nelle scuole e per i lavori di maturità nei licei.

 

SACHA ZALA, nato nel 1968, ha studiato storia, scienze politiche e diritto costituzionale all'Università di Berna e alla University of North Carolina at Chapel Hill. Dal 1998 è stato assistente di storia moderna e contemporanea all’università di Berna, dal 2002 primo assistente e di in seguito è stato nominato ricercatore associato. Nel 2004 ha soggiornato all'Istituto svizzero di Roma. Oltre agli incarichi d'insegnamento all'Università di Berna, ha insegnato alle Università di Zurigo, Basilea, Lucerna e Heidelberg. Dal 2006 è presidente dalla Pro Grigioni Italiano. I suoi temi di ricerca vertono su questioni storiografiche, politica internazionale e politica estera svizzera. In questo contesto collabora dal 2000 all'edizione dei "Documenti Diplomatici Svizzeri", di cui ha assunto la direzione nel 2008.

In collaborazione con:

 

 

Powered by JReviews

Atis - Informazioni generali

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

§§

Abbiamo 83 visitatori e nessun utente online