fbpx

CHI SIAMO | INDIRIZZO | SCRIVICI | SEGUICI SU social facebook box blue 24social twitter box blue 24google  smallvimeo-logoFlickr-Logo

Download details

Malleus maleficarum, Un manuale per la caccia alle streghe Malleus maleficarum, Un manuale per la caccia alle streghe HOT

Il Malleus maleficarum dei domenicani Sprenger e Institor (nominati da Innocenzo VIII inquisitori della Germania) è il più celebre e diffuso manuale per la caccia alle streghe: ebbe quattordici edizioni fra il 1487 e il 1520 e altre venti fra il 1520 e il 1669.
Il libro è diviso in tre parti: nella prima si definisce la stregoneria, si dimostra la sua esistenza e la sua funesta azione; nella seconda vengono analizzate, in dettaglio, le varie forme di stregoneria e i modi attraverso i quali possono venire combattute (in particolare, attraverso esorcismi); nella terza parte, infine, si parla delle azioni giudiziarie contro la stregoneria (arresti, processi, torture, sentenze e roghi). Nel testo si ritrova chiaramente l'identificazione fra la stregoneria e la donna. Si è osservato che le donne rappresentano la stragrande maggioranza delle persone portate in giudizio per stregoneria. La caccia alle streghe rappresentò il culmine dello spirito antifemminista e sessuofobico, da secoli radicato nella cultura ecclesiastica: il sesso viene dal diavolo e la donna è il suo ministro nell'opera di tentazione. 
C'è però da ricordare che la rottura dell'unità religiosa portò un clima di paura e sospetto, base della convinzione che Satana stesse tramando con l'aiuto di streghe e stregoni per rovesciare mali di ogni genere sugli uomini.
Information
Created 26-08-2012
Changed
Version
Size 42 KB
Rating
(0 votes)
Created by Comitato Atis
Changed by
Downloads 1.346
License
Price

Atis - Informazioni generali

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

§§