fbpx

CHI SIAMO | INDIRIZZO | SCRIVICI | SEGUICI SU social facebook box blue 24social twitter box blue 24google  smallvimeo-logoFlickr-Logo

Download details

Le dottrine sataniste di un giurista francese Le dottrine sataniste di un giurista francese HOT

La caccia alla streghe assunse la sua fisionomia più conosciuta allorché i magistrati e i giuristi fecero propria la componente, quella satanista, della definizione di stregoneria. Streghe e stregoni erano colpevoli di reati contro persone e cose, compiuti attraverso atti blasfemi e malefici resi loro possibili dal patto contratto con il demonio. Assolutamente convinti di questa credenza, in Francia i magistrati civili soppiantarono i tribunali ecclesiastici e avviarono la fase più sanguinosa della caccia alla streghe.
La paura delle streghe cresceva via via che i giudici di tutta Europa furono in grado di esibire un numero crescente di confessioni, nelle quali le accusate raccontavano con minuti particolari la loro partecipazione ai sabba (le grandi riunioni notturne di streghe) e i loro rapporti carnali con il diavolo, autoaccusandosi dei più diversi e nefandi crimini. Queste confessioni erano di solito estorte con la tortura e spesso i giudici costringevano le loro vittime ad ammettere colpe che non avevano commesso. In Inghilterra, però, i giudici non ricorrevano alla tortura giudiziaria; dagli atti dei tribunali si ha talora l'impressione che le confessioni fossero spontanee. Pertanto, gli accusati e le accusate sembravano condividere lo stesso abito mentale dei loro accusatori ed erano i primi a credere all'esistenza di patti col diavolo.
Alla giurisprudenza dei parlamentari, il ceto più colto della Francia del Seicento, Robert Mandrou ha dedicato un vasto studio, mostrando il ruolo decisivo che ebbero i mutamenti della loro dottrina. 
Jean Bodin (1530-1596), uno dei più intelligenti osservatori di cose economiche e politiche e sostenitore della tolleranza religiosa, rappresentò bene il punto di vista degli uomini di legge. Nel 1580, egli raccolse nel suo libro De la démonomanie des sorciers tutti gli argomenti a favore della realtà del patto col diavolo e dell'esistenza di una vera e propria setta internazionale di adoratori del demonio che congiurava contro la vita e i beni dei cristiani. Il trattato di Bodin fu scritto come risposta alle tesi del medico tedesco Johann Wier, che considerava la pretesa possessione diabolica delle streghe più spesso oggetto della competenza dei medici, piuttosto che dei tribunali.

Information
Created 26-08-2012
Changed
Version
Size 43.5 KB
Rating
(0 votes)
Created by Comitato Atis
Changed by
Downloads 1.220
License
Price

Atis - Informazioni generali

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

§§