fbpx
Account
Please wait, authorizing ...
×

Lezioni d'autore

L'Associazione ticinese degli insegnanti di storia presenta in questa categoria della sezione Mediateca le registrazioni delle conferenze che negli anni ha organizzato su vari temi storici. Putroppo l'associazione non ha avuto la possibilità di registrare tutte le conferenze svolte. Vengono dunque presentate in questa sezione solo una parte delle sue conferenze.

 

 

 

 

Per chi fosse interessato ad ascoltare altre lezioni d'autore si rimanda a questi siti che raccolgono, in italiano e in francese, interessanti contributi di storici professionisti:

La casa editrice Laterza presenta "Lezioni di storia", una serie di interventi dedicati alla storia di Roma che possono essere scaricati anche da iTunes.  Laterza mette a disposizione anche altri podast molto belli, dedicati a Genova, Milano, Firenze e ai "Volti del Potere", che sono però disponibili solo a pagamento.

college_france

 Il "Collège de France" mette a disposizione degli internauti l'audio e il video dei professori chiamati a dare lezione nella prestigiosa istituzione francese.  Attraverso questo collegamento, si accede alla pagina dedicata alle cattedre storiche, da cui si possono accedere, per ogni professore, ai file "Audio/ Video" disponibili.

 

26 risultati - visualizzati 21 - 26
1 2 3
Per Ordine
Dettagli
Dare l'anima: l'infanticidio nell'epoca moderna
CA Comitato Atis 8289 0 1 0 0 0

Risorse atis

Categoria
Epoca storica
Luogo

Documenti multimediali

Periodo della testimonianza:
Genere del video/audio:
Testimone/i:
Adriano Prosperi
Data dell'intervista:
6 ottobre 2006

Adriano Prosperi parla dell'infanticidio nell'epoca moderna a partire da un caso concreto accaduto a Bologna nel 1709. Un fosco caso di infanticidio diventa crocevia di un acceso dibattito in cui principi teologici, morali e scientifici si scontrano intorno all'essenza della vita e alla natura dell'anima. Che cosa è possibile conoscere di chi resta ai margini della società o vi si affaccia solo per il tempo brevissimo di una nascita subito seguita dalla morte? Questa domanda antica è alla luce della storia di una donna, processata per infanticidio, e di suo figlio. Fissare l'attimo iniziale della vita fu il problema su cui si vennero progressivamente concentrando conoscenza scientifica e dottrine religiose.

La vicenda di Lucia rimanda a quelle di moltissime donne dell'epoca sua, il suo caso si situa nel quadro delle concezioni dell'identità umana e dei rituali elaborati per fissare i confini tra i vivi e i morti. La sorte sua e quella di suo figlio appaiono cosí inestricabilmente legate al modo in cui quella cultura risolse un problema antico e ricorrente nella storia delle nostre civiltà: se esista e in che cosa consista la speciale natura dell'essere umano.

Jacques Le Goff: una vita per la storia
CA Comitato Atis 9131 0 1 0 0 0

Risorse atis

Categoria
Epoca storica
Tematica
Luogo

Documenti multimediali

Periodo della testimonianza:
Genere del video/audio:
Testimone/i:
Jacques Le Goff
Data dell'intervista:
13 ottobre 2008

Jacques Le Goff, il celebre medievista, spiega la sua concezione della storia attraverso il suo racconto biografico.

Franco Cardini. Incontro con il Medioevo
CA Comitato Atis 11521 0 2 0 0 0

Risorse atis

Categoria
Epoca storica
Tematica
Luogo

Documenti multimediali

Periodo della testimonianza:
Genere del video/audio:
Testimone/i:
Franco Cardini
Data dell'intervista:
23.112009

La Radio Svizzera di lingua italiana intervista lo storico italiano Franco Cardini nell'ambito della trasmissione Laser.

Nicola Tranfaglia: "Studi storici, Università e la costruzione della memoria nell'Italia repubblicana".
CA Comitato Atis 7550 0 1 0 0 0

Documenti multimediali

Nicola Tranfaglia, ordinario di Storia contemporanea all’Università di Torino, di cui è stato a lungo Presidente della facoltà di Lettere, é tra i più rappresentativi storici italiani. Editorialista dell’Unità, collaboratore del settimanale L’Espresso, condirettore della rivista Studi Storici e membro del comitato scientifico della Fondazione Nazionale Antonio Gramsci. Ha pubblicato, tra l’altro: Dallo Stato liberale al regime fascista (1973), Labirinto italiano (1989), La prima guerra mondiale e il fascismo (1995), Un passato scomodo. Fascismo e postfascismo (1996), L’Italia repubblicana e l’eredità del fascismo (2001), Come nasce la Repubblica. La mafia, il Vaticano e il neofascismo nei documenti americani e italiani 1943-1947 (2004).
 

Baldissara
CA Comitato Atis 9928 0 2 0 0 0

Documenti multimediali

Luca Baldissara, laureato in Storia contemporanea presso l’Università di Bologna, ha conseguito il dottorato di ricerca all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Ricercatore e docente di Storia contemporanea all’Università di Pisa, è tra i fondatori della rivista Novecento. Rassegna di storia contemporanea; è inoltre redattore di Le carte e la storia e Il mestiere di storico (Annali della Sissco). Tra le sue pubblicazioni dedicate alla seconda guerra mondiale si segnala l’importante Atlante storico della Resistenza italiana (2000).

HistoireMoi
CA Comitato Atis 9553 0 2 0 0 0

Documenti multimediali

Periodo della testimonianza:
Genere del video/audio:
Testimone/i:
Nicola Tranfaglia, Luca Baldissara
Data dell'intervista:
2 novembre 2005

In occasione dell'esposizione all'Archivio di Stato di Bellinzona dal titolo "L'Histoire c'est moi", l'associazione ticinese insegnanti di storia, con il contributo dell'Alta Scuola Pedagogica di Locarno, ha organizzato una serata pubblica sul tema: "La costruzione della memoria nell’Italia repubblicana".

Quale segno profondo hanno lasciato il fascismo e la seconda guerra mondiale nella memoria storica dell’Italia contemporanea? A sessant’anni dalla Liberazione, in un momento storico in cui i protagonisti di quel periodo stanno scomparendo, quale peso politico e sociale ha ancora la memoria? Gli storici Nicola Tranfaglia e Luca Baldissara affrontano il tema della costruzione della memoria nell’Italia repubblicana dalle sue origini a oggi.

26 risultati - visualizzati 21 - 26
1 2 3

ATIS - INFORMAZIONI GENERALI

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

Associazione ticinese degli insegnanti di storia - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - https://www.atistoria.ch