fbpx

CHI SIAMO | INDIRIZZO | SCRIVICI | SEGUICI SU social facebook box blue 24social twitter box blue 24google  smallvimeo-logoFlickr-Logo

Bibliografia

CA
bibliografia

L'atis fornisce una bibliografia sommaria di alcuni studi che possono permettere un approfondimento della tematica sia a livello storico e storiografico sia a livello didattico.

Alcuni stralci di queste opere e una parte degli articoli presentati sono disponibili in formato PDF nei materiali didattici proposti.

 Opere di carattere storico e storiografico
  • Bonnie Anderson e Judith Zinnser (1990), A History of Their Own: Women in Europe from Prehistory to the Present, New York, Oxford University Press.
  • Alberto Mario Banti (2008), Il «genere» come categoria di analisi storica (Zemon Davis, Scott), in A. M. Banti, Il senso del tempo - vol 3, Laterza.
  • Ferruccio Bertini (1989), Introduzione, in F. Bertini (a cura di) Medioevo al femminile, Roma-Bari, Laterza.
  • Marylin Boxer e Jean Quataert (1998). Connecting Spheres: Women in the Western World, 1500 to the Present, New York, Oxford Univ. Press.
  • Renate Bridenthal e Susan Stuard (1987). Becoming Visible: Women in European History, Boston. Houghton Mifflin.
  • Giulia Calvi (2004), Innesti: Donne e genere nella storia sociale, Roma, Viella.
  • Arianna De Sangro (2015), L'immaginario del femminismo. Tesi di Laurea, Università Ca' Foscari Venezia.
  • Angelika Epple (2012), Storia globale e storia di genere: un rapporto promettente, in Storia e regione, Innsbruck, N.1-2.
  • Yasmine Ergas (1996), La costituzione del soggetto femminile: il femminismo degli anni '60 -'70, in G. Duby-M. Perrot, Storia delle donne in Occidente. Il Novecento, Roma-Bari, Laterza.
  • Ida Fazio (2000), Gender History, in Dizionario di Studi culturali, online sul sito www.studiculturali.it (http://www.studiculturali.it/dizionario/pdf/gender_history.pdf).
  • Elena Gianini Belotti (1973), Gli stereotipi della cultura occidentale, in E. Gianini Belotti, Dalla parte delle bambine, Feltrinelli.
  • Luce Irigaray (1975), Il pensiero della differenza, in L. Irigaray, Speculum. L'altra donna, Feltrinelli.
  • Tiziana Lazzari (2010), Le donne nell’alto Medioevo. Milano-Torino, Bruno Mondadori.
  • Nadine Lefauncher (1992), Famiglia: un nuovo regime della riproduzione, in G. Duby - M. Pierrot, Storia della donna, il Novecento, Laterza.
  • Philippa Levine (2010), Storia delle donne e di genere tra avanzamenti e ricerche, in Contemporanea, N.2.
  • Christiane Klapisch-Zuber (2006), Di cosa va in cerca lo storico? “Da nessuna parte, anima mia, si trova quel passato che ti è caro” in Athenet la rivista dell’Università di Pisa, N.15.
  • Ottavia Niccoli (1991), Introduzione: un rinascimento per le donne?, in O. Niccoli (a cura di) Rinascimento al femminile, Bari-Roma, Laterza.
  • Gianna Pomata (1993), Histoire des femmes et «gender history», in Annales. Economies, sociétés, civilisations, N.4.
  • Amia Rossi-Doria (2003), A che punto è la storia delle donne in Italia, Roma, Viella.
  • Silvia Salvatici (2010), Storia di donne storia di genere. Metodi e percorsi di ricerca, in Contemporanea, N.2.
  • Joan W. Scott (1987), Il "genere": un'utile categoria di analisi storica, in Rivista di storia contemporanea, N.4.
  • Elisabetta Vezzosi (2010), Il genere: una categoria sufficiente per l'analisi storica?, in Contemporanea, N.2.
  • Fabrice Virgili (2002), L'histoire des femmes et l'histoire des genre aujourd'hui, in Vingtième Siècle. Revue d'histoire, N.75. 
 Opere di carattere didattico
  • Susanna Castelletti (2014), Che genere ha la storia? Proposta per una programmazione mista di liceo, Locarno, Supsi – DFA. (http://tesi.supsi.ch/1454/1/LD.pdf)
  • Charles Heimberg (2012), Une grammaire du questionnement de l’histoire scolaire, in Equipe didactique de l'histoire et de la citoyenneté, Université de Gèneve. (https://www.unige.ch/fapse/edhice/docref/grammaire/)
  • Charles Heimberg (2008), Per una storia di tutti insegnata, da qui ad altrove, nel tempo e nello spazio. In Antonio Brusa, Luigi Cajani (a cura di), La storia è di tutti, Roma, Carocci.
  • Valérie Opériol (2015), La perspective de genre dans l’enseignement de l’histoire. in À l'école de Clio. Histoire et didactique de l'histoire. (https://ecoleclio.hypotheses.org/434)
  • Valérie Opériol (2013), Le genre en histoire. La construction du féminin et du masculin, In Le Cartable de Clio, N.13.
  • Maria Teresa Sega (1993), Ricerca storica delle donne e didattica della storia, in Generazioni. Trasmissione della storia e tradizione delle donne, Torino, Rosenberg & Sellier.
  • Serena Simoni (2009), Didattica della storia dell’arte e prospettiva di genere. In AA.VV., Insegnare la storia dell’arte. Bologna, Scuola di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario.
  • Michelle Zancarini-Fournel (2004), La place de l’histoire des femmes dans l’enseignement de l’histoire, in Cahiers d’histoire. Revue d’histoire critique, N.93.
Powered by JReviews

Atis - Informazioni generali

L'Atis, Associazione ticinese insegnanti di storia, è nata il 2 ottobre 2003 con l'obiettivo di riunire i docenti di storia della Svizzera italiana di tutti i gradi di scuola.

L'Associazione promuove la riflessione e il dibattito sull'insegnamento della storia e sulle diverse correnti storiografiche.

Difende la professionalità dell'insegnante di storia nell'ambito di una scuola sempre più messa sotto pressione dalle esigenze di una società dominata dalle leggi del rendimento economico.

§§

Abbiamo 477 visitatori e nessun utente online